Progetto WHP: "Io Parto Sicura"

Studio Castelli & Confindustria BG

26 gennaio 2017 by in category Case Study, Nostri Lavori with 0 and 0
Home > BLOG > Case Study > WHP – Io Parto Sicura – Progetto

Il 21 Dicembre si è tenuta la conferenza stampa presso la sede di Bergamo della Polizia di Stato, per la presentazione del progetto “Io Parto Sicura” alla presenza di adetti stampa, autorità locali e del personale dell’ospedale Bolognini di Seriate (BG) in cui partirà il progetto.

“Io Parto Sicura” ha come obiettivo la sensibilizzazione
delle future mamme e neo-mamme,
riguardo la sicurezza dei propri figli in auto
e in generale sulla strada.The Author

“Io Parto Sicura” è stato sviluppato in collaborazione con Confindustria Bergamo nell’ambito del Progetto WHP, parte di una rete europea per la promozione della salute nei luoghi di lavoro, che in questo caso ha coinvolto l’ATS Bergamo (ex ASL) e di nuovo Studio Castelli, oltre che i maggiori produttori italiani di dispositivi di sicurezza quali seggiolini e caschi.

Un operatore della Polizia Stradale parteciperà alle lezioni dei corsi preparto spiegando tutte le norme relative al trasporto dei bambini a bordo degli autoveicoli. Al termine di questo intervento, sarà distribuita alle future mamme la brochure realizzata da Studio Castelli.

La brochure contiene informazioni riguardanti le caratteristiche dei sistemi di ritenuta per minori, delle regole di trasporto e della circolazione di velocipedi. Il libretto creato è stato studiato per essere composto da una prima parte dettagliata e informativa per gli adulti ed una seconda parte fruibile dai bambini che, in modo divertente, riceveranno tutte le adeguate informazioni riguardo a come comportarsi in strada. Nella parte finale è stato anche iserito un piccolo quiz che bimbi e genitori possono compilare insieme per far sì che anche i minori assimilino le norme di corcolazione.

Abbiamo inoltre realizzato un adesivo ed un “Diploma del Buon Guidatore”, che saranno affidati ai capipattuglia dei reparti di Polizia Stradale di Bergamo.

L’idea è quella di premiare i comportamenti positivi, anziché punire quelli negativi.The Author

Quando una pattuglia fermerà un’auto con minori a bordo e verificherà il rispetto di tutte le norme di trasporto sicuro, omaggerà la famiglia di questo adesivo che applicato sull’auto identificherà il buon guidatore e del diploma che i bimbi potranno invece appendere nelle loro camerette per ricordarsi di rispettare sempre le norme apprese.